9 Aprile 2019

CATEGORIA: Rubriche

Glossario Designerese – Italiano.

Guida pratica (e semiseria) per sopravvivere al Fuorisalone.

Perché sembrano termini buttati lì a caso ma in realtà… lo sono veramente. Ed è necessario comprenderli.

Non vorrete passare il resto della vita a bookare per il vostro manager una conference call riguardante le schedule sui feedback del target attraverso le soft skills, vero?

Schedule: PROGRAMMA/PIANIFICAZIONE. E ricominciamo la rubrica con il termine più odioso e pericoloso di tutti, almeno per me. Perché pericoloso? Perché Schedule è contagioso, infettivo e ha corrotto diverse parole italiane – come “programmiamo” e “programmare” – e le ha trasformate nelle spaventose “Scheduliamo” e “Schedulare”. Sono parole aggressive, che colpiscono a tradimento durante le telefonate e le riunioni di lavoro. Ma questo pericolo può essere contrastato. Come? Ma è facile! Programmando una difesa.

Leader: CAPO. No, non stiamo parlando dell’intelligentissimo nemico dell’Incredibile Hulk. Leader oggi vuol dire molte cose, e molte di queste cose non significano Leader. Per niente. Ma l’uso più abusato della parola è quella che troviamo nella descrizione delle aziende. La famigerata “Leader nel settore”. Tutte le aziende, anzi, tutti oggi sono leader nel settore di qualcosa. O almeno dicono di esserlo. Ci vorrebbe qualcuno che decidesse chi è effettivamente Leader e chi no. Non so, magari un Capo.

Call: CHIAMATA. Agghiacciante. Ecco, l’ho detto. Questo è un termine agghiacciante. Non so voi ma a me viene sempre la pelle d’oca quando sento frasi come “Ti faccio una CALL”, “Ho ricevuto una CALL” oppure “ho una CALL in corso”. Cos’è successo ai cari vecchi “Ti chiamo”, “mi hanno chiamato” o “me stanno a chiamà”? Dove sono finiti? Ve lo dico io. Si sono chiusi in casa, tristi, perché nessuno li chiama più. Al massimo gli fanno una CALL.

Food- Truck: CAMIONCINO DEL CIBO. Questo è l’esempio lampante di uso a caso della lingua inglese. Perché? Sentite qua. Food è cibo, e fin qui ci siamo. Ma Truck, o meglio il Truck, in America è quel grosso, grossissimo camion rimorchio che percorre le autostrade degli USA. Avete presente Optimus Prime dei Transformers? Ecco, quello. Il problema è che in Italia, del Truck i baracchini su ruote non hanno nulla. Sembrano più degli Apecar, cosa ben diversa da un camion gigante. Ma questo inganno linguistico è comprensibile. In fondo, le dimensioni contano, anche a livello lessicale.

Lascia un commento