11 Aprile 2019

CATEGORIA: Rubriche

OscarMohole: Sistemi

Interpreti: Iole Merelli, Diana Patané, Sonia Rebughi

Cosa succede quando due sorelle, una ribelle e l’altra ingenua, si trovano ad essere ignorate dalla propria madre? Questo è un dramma quotidiano a cui vuole dare voce la piece di Antonio Gulino, dal titolo ‘Sistemi’.

La scena si apre con l’adolescente Anna (Sonia Rebughi) e la sorellina Sofia (Iole Merelli) impegnate con un videogioco sparatutto. Anna rimprovera Sofia per le sue limitate abilità di gioco facendola piangere. Come oggetto di pace, la “sorellona” porge un prezioso rossetto rubato alla madre (Diana Patané), che Sofia si spalma maldestramente sul viso.

Non traspare trasgressione, ma solo naturalezza dallo spinello che Anna sta per accendere davanti agli occhi innocenti della “sorellina”. In quel momento la madre entra nella stanza, strappa il cannone dalle mani di Anna, se lo porta alle labbra e leva il disturbo.

Molto naturale il modo in cui Iole Merelli passa dal pianto impulsivo alla gioia, ritrovata grazie al rossetto con il quale ha saputo divertirsi. Meno d’impatto il ruolo di Sonia Rebughi che ha comunque trasmesso al pubblico lo spirito ribelle del personaggio. Nonostante si sia ben calata nella parte la sua voce a tratti incerta ha tolto impatto alla performance. Breve ma intenso l’ingresso in calze a rete di Diana Patané che ha interpretato, con gesti aggressivi e disinteressati, un tipo di madre difficile da immaginare.

Concentrate, cattive e sul pezzo.

Voto generale: 8

Lascia un commento