12 Aprile 2019

CATEGORIA: Reportage

Formidabile Lambrate

“La rivoluzione – compagni – arriverà in bicicletta”

La frase della poesia Ode al moto perpetuodi Alessio Lega rappresenta alla perfezione la seconda edizione di artColorBike, in mostra in Via Ventura 3.

Ruote e pedali possono davvero cambiare le cose. Nel 2015 più di 600 immigrati siriani hanno attraversato il confine tra Russia e Norvegia armati solo di una bicicletta di seconda mano, poiché la legge russa non permette di attraversare il confine a piedi. La bici diventa il simbolo di una rivoluzione, e non solo nelle vite di quei migranti. Può diventarlo anche per la politica, ecologia e per il pianeta. Mobilità sostenibile e riciclo sono i valori di artColorBike a cui questanno si è aggiunta una suggestione in più: la migrazione, appunto. In mostra dodici lavori di studenti dellAccademia di Brera che trasformano biciclette destinate alla rottamazione in opere installative. Le due ruote diventano arte e colore, in forme nuove e ispirate da questo movimento migratorioverso il progresso. Sensibilizzare le persone ad attuare questa rivoluzione nei confronti del nostro pianeta è la missione più nobile di artColorBike, e si propone di realizzarlo innalzando lode del mezzo di trasporto più eco-sostenibile che abbiamo.  

Lascia un commento