12 Aprile 2019

CATEGORIA: Reportage

Officine Conterosso

« Più nudi che crudi »

Luoghi di perdizione da Roma a Lambrate

Da cosa sono legati sushi, palme, frutta, vimini e un ponte sollevatore per auto? Da un’officina in Via Conterosso a Lambrate, unione di tutti questi elementi. Il risultato è un luogo di perdizione esotico in contrasto con il via vai frenetico del viale.

Ad accoglierci sono una nube di incenso e cocktail alla frutta, accompagnati da un sound psichedelico di cui subito prendiamo il ritmo. L’allestimento dello spazio sembra avere un unico obiettivo: divertirsi e far divertire. Alle tre del pomeriggio già non mancano gli avventori che ballano spensierati davanti alla console.

Officine e spazi di recupero sono luoghi sempre più gettonati dalle organizzazioni. Spaziosi e senza una vera personalità, sono modellabili per ciascun tipo di evento: in Via Conterosso si passa da tappeti indiani a palme e limoni, da sushi a birra; non mancano candele e cuscini sparsi per la sala, ma l’elemento cult del luogo sono le lettighe in stile Roma Antica, i dondoli e i divanetti in vimini.

All’esterno dell’evento, troviamo una decina di bancarelle di prodotti artigianali. Presi dai fumi dell’incenso, non manchiamo di scambiare dei saponi per del formaggio e attrezzi di un conciatore per strumenti di un meccanico.

 

Lascia un commento