12 Aprile 2019

CATEGORIA: Rubriche

OSCAR MOHOLE: Aspettando cosa?

Interpreti: Debora Martiniello, Merel Rood

E se l’attesa di un lavoro da fare fosse essa stessa il lavoro da fare?

A questo enigma vuole dare una risposta la piece plintiana degli autori Emanuele Bissaldi e Matteo Lorenzo Luisi, dal titolo “Aspettando cosa?”.

In un bosco giacciono addormentati due loschi figuri in abiti scuri e giacca di pelle, che secondo informazioni top-secret sappiamo chiamarsi Coda (Merel Rood) e Biscia (Debora Martiniello). Biscia si desta per primo, e con un calcio sveglia il collega da un fantomatico sogno, nel quale i due si trovavano in quello stesso bosco. “Abbiamo un lavoro da fare” ricorda Biscia al compagno. Ma le nove e mezza sembrano non arrivare mai, Coda è stufo di aspettare. I due si lanciano in un concitato scambio di battute, divertente per l’evidente contrasto fra i due personaggi: maldestro e sognatore Coda, autoritario e ottuso Biscia. La discussione arriva al suo climax… e l’attesa è destinata a ripetersi da capo.

Le due attrici si sono senz’altro divertite a inscenare questa performance. Debora Martiniello non possiede di certo il phisic-du-role che il suo personaggio richiede, ma ha saputo tirare fuori la grinta, ruggendo le sue battute con voce da leonessa. La sua controparte Merel Rood, d’altro canto, ha saputo interagire con lei in maniera dinamica e naturale, con quella capacità di divertirsi che è sempre apprezzabile in un attore.

Questa scena, che strizza l’occhio all’autore Samuel Beckett, sembra puntare dritta verso gli Oscar.

Il tema dell’attesa è moderno e sempre interessante, che si aspetti Godot o un bersaglio da colpire.

Voto generale: 9-

Lascia un commento